Attuality and Society
printprintFacebook



GEMELLAGGI

BENVENUTI

SVC



Micronazione Repubblica Cisalpina



Pensieri, parole, frasi celebri....
<<...nessuno può colpire duro come fa la vita, perciò andando avanti non è importante come colpisci, l'importante è come sai resistere ai colpi, come incassi e se finisci al tappeto hai la forza di rialzarti... così sei un vincente!>>
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 4 5 6 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Ernesto Che Guevara

Last Update: 1/31/2008 3:13 PM
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
4/16/2004 3:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ciao ragazzi sapete ki è Che Guevara????
Il guerigliere della rivoluzione cubana....
leggete qui...

Verrebbe da ridere a pensare ad un corteo di animalisti con i manifestanti che inneggiano ai cacciatori. Buono forse per un film surrealista, ma non certo per un articolo di cronaca. Eppure nei giorni scorsi – anche se è un rituale che si ripete da tempo – siamo stati testimoni di manifestazioni dello stesso tipo. Parlare di pace senza “se” e senza “ma”, e poi inneggiare a personaggi come Che Guevara, vuol dire essere su un piano in cui la realtà supera abbondantemente la fantasia, vuol dire coniugare l’inconiugabile. D’altronde per chi afferma l’utopia di un mondo in cui non ci saranno più guerre ed eserciti, tutto diventa possibile, anche inneggiare a chi le guerre le ha fatte (e in maniera efferata!); perché l’utopia sta alla negazione della logica come l’alba sta alla mattina e il tramonto alla sera.
Ma chi fu veramente Ernesto Che Guevara? Ai ragazzi viene presentato come una sorta di cavaliere senza macchia e senza paura, come un liberatore amante della giustizia e dell’uomo. Una sorta di santo laico.
Tutto falso.
Quando a qualche giovane mi capita di raccontare che Che Guevara disse una volta al comunista italiano Pietro Ingrao:”Se un venezuelano mi chiedesse oggi un consiglio, gli risponderei così:”quello che dovete fare è cominciare a sparare alla testa e ammazzare tutti i borghesi dai 15anni in su””. Ebbene, quel giovane mi guarda quasi sempre stupito come se gli raccontassi la più grande delle assurdità. Eppure è così.
Procediamo con ordine.
Che Guevara si distinse più volte per la durezza dei metodi. Anzi, polemizzava con chi decideva di essere per lui troppo “morbido”. Pensate che arrivo a definire lo stesso Fidel Castro come “leader radicale della borghesia di sinistra”, perché a suo dire era troppo “sensibile” a inutili calcoli politici. Che Guevara si distinse sempre per il suo favore a processi che non dovevano andare per le lunghe, meglio se sommari. Sempre ai ribelli venezuelani una volta disse di non aspettare verdetti o indagini ma “prendere un fucile e sparare su ogni imperialista”.
Nella rivoluzione cubana, durante l’avanzata del 1957, si distinse per l’efferatezza con la quale interpretò il suo modo di essere rivoluzionario e di liquidare nemici e presunti traditori. Famoso è il caso di Eutimio Guerra, un guerrigliero che venne accusato di collusione con il nemico, cioè con l’esercito di Fulgencio Batista, l’allora dittatore di Cuba. Guerra venne immediatamente deferito ad un’improvvisata corte marziale. Che Guevara, malgrado i tempi già rapidi, ne anticipò il verdetto.
Racconto successivamente un suo commilitone:”Io avevo un fucile e in quel momento il Che tira fuori una pistola calibro 22e pac, gli pianta una pallottola qui. Che hai fatto? Lo hai ucciso. Eutimio cadde a pancia in su boccheggiando”.
Nell’anno della “liberazione” di Cuba, il 1959, Che Guevara venne convocato da Castro e il 7 settembre ricevette l’incarico provvisorio di procuratore militare. Fu il convulso periodo che segue ogni cambiamento di regime, fu la caccia agli sconfitti, l’epurazione degli avversari. Anche in questo periodo Che Guevara si distinse per la sua durezza. Si aprì a Cuba il primo “campo di lavoro correzionale”(cioè di lavoro forzato); e fu proprio Che Guevara a disporlo preventivamente e ad organizzarlo nella penisola di Guanaha. Poi ne istituì altri: ad Arco Iris, a Nueva Vida e a Palos. Gli ultimi destinati addirittura ai bambini. Si, proprio hai bam-bi-ni!
Bambini sotto i dieci anni, figli degli oppositori politici, che, in quel Campo, avrebbero dovuto essere educati ai principi della “pace”, della “libertà” e della “tolleranza”.
Trecentottantuno prigionieri , che si erano arresi alle truppe di Castro sull’Escambray, furono incarcerati a Loma de los Coches e tutti fucilati. Che Guevara rifiutò categoricamente la grazia a Humberto Sorì Marin per il quale aveva chiesto misericordia la madre in persona.
Fu proprio Che Guevara a volere la famosa DSE (il Dipartimento della Sicurezza dello Stato) e fu lui a decidere le punizioni corporali a cui dovevano essere sottoposti i dissidenti pericolosi: salire le scale delle prigioni con scarpe zavorrate di piombo, tagliare l’erba con i denti, essere impiegati nudi nei lavori agricoli, essere immersi nei pozzi neri.
E naturalmente da buon marxista, Che Guevara se la prese anche con la Chiesa. Pascal Fontane, Nel suo libro America Latina alla prova, calcola che a Cuba centoventuno sacerdoti persero la vita fino al 1961, cioè proprio nel periodo in cui proprio Che Guevara era il massimo artefice del sistema segregazionista del regime.
Per concludere, una bella ciliegina sulla torta! Proprio di Che Guevara furono queste “nobili” e “dolci” parole:”Amo l’odio, bisogna creare l’odio e l’intolleranza tra gli uomini perché questo rende l’uomo una efficace, violenta, selettiva e fredda macchina per uccidere”.
Non c’è da stupirsene, se è vero (come è vero) che già Lenin (che spesso viene presentato come il volto ancora pacifico del comunismo) aveva affermato: “La dittatura del proletariato è un dominio non limitato dalla legge, si regge sulla violenza”.






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



Bianca BerlinguerTELEGIORNALISTE FANS FORU...11 pt.10/24/2019 12:18 AM by D.Raimondi
Secondo stint su WoW e taciti accordiAnkie & Friends - L&#...8 pt.10/23/2019 9:58 PM by anklelock89
Ciao a tuttiRexPlants - Piante Carniv...4 pt.10/23/2019 11:02 PM by Federico Zanatta
OFFLINE
Post: 84
Post: 83
Registered in: 4/16/2004
Registered in: 4/16/2004
Gender: Female
*Lettore*
4/16/2004 4:00 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Fece il tentativo di promuovere una rivoluzione continentale, ma Guevara è famoso come ideologo e critico della politica estera sovietica nei riguardi del Terzo mondo. Le sue idee sui rapporti tra rivoluzione e sistema di valori, sono state spesso definite utopiche per il forte accento posto sul volontarismo e sulle motivazioni morali. In realtà le sue tesi cercarono di superare i limiti del marxismo europeo, che egli ritenne inadeguato per il Terzo mondo, diversa da quelle degli stati + avanzati.
Le sue critiche alla politica sovietica furono espresse pubblicamente in varie sedi internazionali.
Più in generale, Guevara era convinto dei limiti burocratici del modello sovietico, e per questo le sue tesi sono apparse ad alcuni osservatori vicine a quelle cinesi. Dopo la crisi dell'Est, le idee guevariane sono state recuperate da Fidel Castro.
El Che fa molti viaggi in vita sua e a Laz Paz, in Bolivia, assiste a un momento di crescita inpetuosa del movimento operaio e contadino. Per scelta politica decide di andare a conoscere un movimento analogo in Guatemala.[SM=g27828]
Partecipa attivamente al movimento sorto sotto il governo di Jacobo Arbenz, collaborando nel servizio sanitario e arruolandosi nelle brigate giovanili. Si avvicina agli ambienti del Pgt (il Partito comunista)e comincia a darsi una formazione marxista.
Sono gli anni della guerra rivoluzionaria.
Membro del governo rivoluzionario, diventa cittadino cubano. A giugno sposa Aleida March, dalla quale avrà quattro figli: Aleidita, Camilo, Celia ed Ernesto. Tra giugno e settembre dirige una delegazione economica all'estero, in Egitto, India, Giappone, Indonesia, Sri Lanka, Pakistan, Jugoslavia, Marocco. Al ritorno è posto a capo del Dipartimento di industrializzazione dell'Inra (Istituto per la riforma agraria). A novembre è nominato Presidente della Banca nazionale.
Fa molti viaggi in vita sua per far conoscere il comunismo e ha sempre dato il suo esempio agli altri... .
Il 26 settembre 1967, nella zona di Valla Grande, il gruppo del Che cade in'imboscata. L'8 ottobre, alla Quebrada del Yuro, il gruppo è accerchiato e il Che, ferito alle gambe, viene catturato. Trasferito nella scuola del villaggio de La Higuera, viene interrogato e poi lasciato per una notte senza cure. Al mattino del 9 ottobre viene ucciso a sangue freddo, per decisione ufficiale del governo. Il suo cadavere viene trasportato in elicottero a Valle Grande, esposto al pubblico e successivamente sepolto in un luogo, rimasto per molti anni "ufficialmente" segreto, nei pressi dell'aeroporto di quella stessa città. Il mondo, incredulo, attende la conferma della morte, che viene data da Fidel Castro, il 15 ottobre. In varie parti del mondo - ma sopratutto in Europa occidentale e nelle Americhe - la notizia della sua morte è accompagnata da manifestazioni combattive e di massa.[SM=g27836]






l'AnTi-RAzzIsMo in persona!
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
4/16/2004 4:22 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

in poche parole Ernesti Che Guevara è stato uno dei più grandi assassini del passato ne più ne meno di mussolini o di altri dittatori e personaggi pericolosi...ha ucciso senza nemmeno processare, ha ucciso centinaia di preti e vescovi!! e qui i preti nn facevano la guerra, erano sl colpevoli di essere a Cuba, cm gli ebrei in Germania nel momento di follia di Hitler...






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 4,993
Post: 3,164
Registered in: 2/27/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 29
Gender: Male
*Lettore*
4/16/2004 9:35 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

se uccidi nn puoi parlare di ideali giusti, perchè per arrivarci commetti il + spregevole dei reati, togliere la vita di qualcun altro.

se bisogna dire di un grande sulle magliette bisogna disegnare gandi, nn un assassino











OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
4/16/2004 11:23 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

l'ultima frase mi sfugge ste..
cmq hai ragione..pienamente






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 2,674
Post: 2,250
Registered in: 4/14/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 29
Gender: Male
*Lettore*
4/17/2004 3:06 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

e di!!! ognuno crede in quello che + ritiene giusto x se stesso






BY 87UNDERTAKER87
(MODERATORE)



OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
4/17/2004 3:56 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

questo xo è da egoisti uno può credere quello ke vuole ma nn può imporlo a ki nn vuole...se è una cosa cattiva.
poi se uno vuol cercare di far capire ke è la cosa più gusta e quindi nn devono cetrare morti(civili) e nn si deve parlare di odio e spargimento di sangue...






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 2,674
Post: 2,250
Registered in: 4/14/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 29
Gender: Male
*Lettore*
4/17/2004 4:11 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

e pero se che gevara ha commesso tutte ste cose allora e giusto che abbia pagato cn la morte.....






BY 87UNDERTAKER87
(MODERATORE)



OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
4/17/2004 9:14 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

xo sinceramente sono contro la pena di morte..
anke se nn so cosa meritino ki uccide..






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 2,674
Post: 2,250
Registered in: 4/14/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 29
Gender: Male
*Lettore*
4/18/2004 10:25 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

si però penso che se uno uccide e poi se viene processato e giusto che ripaghi cn la sua stessa vita quello che ha fatto a tante persone...






BY 87UNDERTAKER87
(MODERATORE)



OFFLINE
Post: 2,674
Post: 2,250
Registered in: 4/14/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 29
Gender: Male
*Lettore*
4/18/2004 10:25 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

si ma poi questa cosa e del passato io nn ci faccio + caso però nn la si smetterà mai di parlarne!!!!!






BY 87UNDERTAKER87
(MODERATORE)



OFFLINE
Post: 84
Post: 83
Registered in: 4/16/2004
Registered in: 4/16/2004
Gender: Female
*Lettore*
4/18/2004 2:48 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

informatevi! Lui nn imponeva quello che voleva cm i dittatori (e anche cm berlusconi o bush) ma dava l'esempio d cm le cose potevano essere migliori cn il comunismo!






l'AnTi-RAzzIsMo in persona!
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
4/18/2004 5:56 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

ke kazzo dici..
si faceva delle belle dimostrazioni cm uccidere in piazza gente ke aveva la sola colpa di nn pensarla come lui! almeno bush e berlusconi(ke nn è in guerra) nn hanno la facca tosta di fare un'azione così...






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 4
Post: 4
Registered in: 4/19/2004
Registered in: 4/19/2004
Age: 29
Gender: Male
*Lettore*
4/19/2004 2:56 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

...
Cioè gente...io non ho parole...
Silvercloud si può sapere dove hai trovato tutte queste cose?? Tu non hai idea di quello che stai dicendo a quanto pare..tu stai paragonando il Che a Hitler!!
Nel caso tu non lo sapessi... il dittatore precedente a Fidel Castro, Fulgencio Batista, era appoggiato dagli Stati Uniti e massacrava la sua popolazione in maniera impressionante proprio perchè appoggiato dagli USA e quindi intoccabile.
Se Fidel Castro ha progettato e attuato la Rivoluzione, era proprio per liberare il popolo da questa situazione insostenibile. Il Che era un marxista radicale con la convinzione che l'imperialismo andasse completamente eliminato dal mondo, e io sono d'accordo con lui. Pensate ogni giorno quante migliaia di persone muoiono perchè sfruttate come bestie e ignorate dalle multinazionali che hanno il solo scopo di accumulare denaro su denaro alla faccia altrui. L'idea del Che, così come di Lenin e di Marx, era quella di cancellare totalmente questo sfruttamento per dare vita al comunismo vero e proprio che, non solo consisteva nel "tutto di tutti" ma anche nel rispetto e altruismo reciproco, precetto altresì della Bibbia. Indubbiamente, e anche ovviamente, non tutti sono d'accordo con questa idea, dato che siamo in piena era capitalistica-consumistica proprio grazie agli americani, dove ognuno pensa a sè stesso e ad accumulare immensi capitali incurante del resto del mondo. Conseguentemente a ciò, pur di non perdere i propri privilegi, il capitalista modello farebbe di tutto per mantenere la sua posizione e quindi strumentalizza la gente per far sì che non si accorga di che politica è sostenitore: pensate alla guerra in Iraq, credete che gli americani siano informati del fatto che dall'inizio della guerra sono morti migliaia dei loro soldati e che stanno perdendo il controllo del paese? Io non penso, perchè nessun popolo appoggerebbe uno statista come Bush o Kennedy, se sapesse veramente come stanno le cose: è risaputo che in America i media vengono spesso censurati dallo Stato.
Per quanto riguarda il Che, non era certo peggio di questi due o di Mussolini, anzi, egli lottava per liberare un popolo e NON PER SOTTOMETTERLO A UN'ALTRA DITTATURA; quando Cuba fu in mano ai ribelli, egli litigò con Fidel Castro perchè voleva che la dittatura finisse e il potere tornasse nelle mani del popolo, ma Fidel non acconsentì. Guevara, molto ma molto deluso da questo, lottò anche in Africa e in Centro America sempre con l'ideale di liberare un popolo dalla sottomissione. Non è quindi affatto vero che soppresse il popolo di cui era anche cittadino onorario e liberatore, se fu così spietato contro le persone citate da silvercloud era perchè o erano persone sostenitrici del ritorno di Fulgencio a Cuba o perchè andavano contro gli ideali del popolo di libertà: attenzione! del POPOLO, non del Che o di Fidel.

Quando il Che morì, fu pianto da migliaia di cubani: se fosse stato così terribile, perchè pensi che fosse così amato e benvoluto? Riflettici...







Hasta la victoria siempre; patria o muerte.
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
4/19/2004 4:46 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La Bibbia sai da ki è predicata vero???dai vescovi dai preti e quanti ne uccise il Che?? Centinaia.
Io nn ho detto ke il Che è peggio di Hitler!
Xo il fine nn giustifica i mezzi!!
Se sn di un idea la esprimo ma nn uccido tutti i miei oppositori!Ancke se fosse l’unico mezzo.

Altra cosa il comunismo a fatto una fine miserabile!La Russia hai visto cm’è ridotta??
Il comunismo opprime la libertà di pensiero!Mio padre è un imprenditore, il comunismo nn permette questo…

Sul fatto della guerra in Iraq so benissimo ke sn morti molti più soldati di quelli ke crediamo, molti di quelli ke dovrebbero essere morti dopo la “fine della guerra” li stanno facendo “morire” formalmente adesso cn i vari falsi o veri attentati.

Cmq la maggior parte di tutto questo l’ho trovato da ragazzi Cubani ke conosce mio padre, poi da un giornale “Il settimanale di padre Pio”, mi dispiace x te se nn lo sei ma sn cristiano.






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 2,674
Post: 2,250
Registered in: 4/14/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 29
Gender: Male
*Lettore*
4/19/2004 6:54 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

WOW Tia mi hai fatto riflettere su alcune cose grazie!!!!!!






BY 87UNDERTAKER87
(MODERATORE)



OFFLINE
Post: 4
Post: 4
Registered in: 4/19/2004
Registered in: 4/19/2004
Age: 29
Gender: Male
*Lettore*
4/19/2004 7:57 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

A me non risultava che fossero stati uccisi tutti questi preti veramente...
e non ho detto che il Che eliminava tutti i suoi oppositori, non sto difendendo a spada tratta Che Guevara, dico solamente che se l'ha fatto, era solo per il popolo e non davvero per sè...i penso quanto te che non bisogni uccidere...

Per quanto riguarda la Russia.. mi sa che è meglio che prima di parlare...tu sappia di cosa stai parlando...
intanto oggi la Russia si è ripresa dalla crisi ed è tornata ad occupare una posizione di grande rilievo internazionalmente parlando.
Il comunismo non opprime la libertà di pensiero anzi, il contrario: chi opprime la libertà è la dittatura (come quella di Fidel Castro o Stalin), ma la dittatura è solo una fase del comunismo di cui parla Marx, essa serve a rendere il paese capace di sostenersi con le sue sole gambe...non ha altri scopi.

P.S.: anch'io sono cristiano e credo in Dio, sono socialista perchè il comunismo è un'utopia.

[Modificato da Hasta la victoria siempre 19/04/2004 19.58]







Hasta la victoria siempre; patria o muerte.
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
4/20/2004 2:47 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

bè i preti t garantisco ke li ha uccisi..
io sto parlando di uccidere infatti, bè allora su questo punto siamo daccordo.
6mai stato in russia?hai visto il popolo come vive?se quello è un paese ke si è ripreso da una crisi..nn voglio pensare a com era prima. Dipende da quello ke intendi x comunismo, quello ke intendo (e penso ke nn ce ne siano altri, poi bo..) permette solo di lavorare alle dipendeze dello stato.Sn daccordo cn te ke è un utopia il comunismo.
Cmq nn sn nemmeno socialita, cioè penso ke sia una delle ideologie più belle, ma nn è più il tempo dell'ideologia solo dei fatti. A San Marino sia socialisti ke democristiani nn penso ke abbiano fatto una gran figura..anke se nn capisco cs pensa la gente....

[Modificato da silvercloud87 20/04/2004 14.47]







ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 4,993
Post: 3,164
Registered in: 2/27/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 29
Gender: Male
*Lettore*
4/21/2004 8:23 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

allora l'ideale puo essere buono quanto vuole, ma una volta che uccide, è al pari di tutti gli assassini.
se te vai andadvi in russia, nn c'era neanche la liberta di vestirssi come gli pareva, tutti vestiti uguali, case uguali e cosi via, nn bastano solo alcune cose giuste se si contrappongono con altre











OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
4/24/2004 12:53 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

assassino=ki uccide






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
9/1/2004 11:38 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

la definizione è quella e nn si scappa






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
9/1/2004 11:39 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

ammeno ke sia x autodifesa
quella è da giudicare in altro
modo..






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 2,566
Post: 2
Registered in: 6/7/2003
Registered in: 2/10/2005
Age: 35
Gender: Male
*Lettore*
2/10/2005 5:55 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

a prescindere da tutto cio' che avete scritto tengo a dire una cosa:


io sono a favore della pena di morte, sopratutto verso persone che hanno il coraggio di mettere degli sfondi del genere nei forum.

c'e'da spezzarsi in due gli occhi....[SM=g27812]
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
2/10/2005 6:02 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

io no, nn sono a favore alla pena di morte..
anzi..

cmq se hai obbiezioni o suggerimenti t predo
di farli e di scriverli nella quarta cartella ke trovi
nella home page...






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



2/10/2005 6:09 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Credo che questa discussione sia davvero assurda... mi sembra di sognare, anzi, mi sembra quasi un incubo...

Che Guevara ha ucciso i preti etc. etc. il comunismo ha ucciso etc. etc. il nazismo ha ucciso etc. etc.... e poi "mi dispiace per te ma io sono cristiano".

Da dove comincio?
Dalle crociate?
Dall'inquisizione?
Dal massacro dei desaparecidos in Argentina?
Dimmi tu.
Il cattolicesimo è stata l'istituzione, che nella storia dell'umanità ha provocato il maggior numero di vittime.
Mi fermo qui.
E' molto meglio così.

Il valore di un'ideologi risiede in quello che rappresenta, e non in come gli esseri umani la strumentalizzano, perché da questo punto di vista è tutto uno schifo, e mettersi ad attaccare una corrente di pensiero piuttosto che un'altra è la cosa più stupida che si possa fare.

Nella mia parrocchia ho visto un parroco, il suo diacono e i suoi lacché rovinare tante persone, giovani e ragazzi, ma non scrivo corbellerie in cui dico che il Papa è un assassino.

Circa poi l'uccidere etc. etc... tu che ti dici cristiano, hai mai preso una bibbia in mano? l'hai mai letta?
Secondo me no.
Anche gli apostoli ammazzavano e facevano ammazzare le persone nei processi... leggiti "gli atti degli apostoli", è subito dopo i vangeli.

HASTA SIEMPRE!
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 4 5 6 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
... GEMELLAGGI ...
FORUMANDO
+Tutti Siti+
Guglielmotell BLOG
UFOOUTLINE
giuggyna.it

 

Utenti online

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:14 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com