Attuality and Society
printprintFacebook



GEMELLAGGI

BENVENUTI

SVC



Micronazione Repubblica Cisalpina



Pensieri, parole, frasi celebri....
<<...nessuno può colpire duro come fa la vita, perciò andando avanti non è importante come colpisci, l'importante è come sai resistere ai colpi, come incassi e se finisci al tappeto hai la forza di rialzarti... così sei un vincente!>>
New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

L'urlo silenzioso....

Last Update: 9/14/2008 7:50 PM
OFFLINE
Post: 8,443
Post: 147
Registered in: 5/27/2005
Registered in: 12/29/2005
Gender: Male
*Lettore*
6/9/2007 2:00 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:

Scritto da: silvercloud87 24/05/2007 21.24

Se tu riesci a far diventare uno spermatozzoo una persona(senza trucco e senza inganno, sia chiaro, quindi ponendolo nell'utero senza ovulo), giuro che elimino tutto ciò in cui fin ora ho creduto e diventerò un tuo discepolo...



Uno spermatozoo può diventare una persona (ma non lo è ancora), purchè lo si ponga nell'ovulo ed impiantarlo in utero.
Allo stesso modo, un feto può diventare persona (ma non lo è ancora), basta lasciare che il corpo della donna lo nutrisca e che non abortisca.

Tanto lo spermatozoo quanto un feto di poche settimane possono diventare persone, ma non lo sono affatto.
Semplicemente.











---
Se vuoi essere veramente libero, sii schiavo del Sapere.
MatrimonioTestimoni di Geova Online...70 pt.10/16/2019 9:45 AM by Hal.9000
TW vs WOWAnkie & Friends - L&#...58 pt.10/16/2019 12:20 PM by Mustascione
Maria Antonietta SpadorciaTELEGIORNALISTE FANS FORU...25 pt.10/16/2019 11:24 AM by JACK95.2018
problema Kawasaki KLR 600Honda Dominator24 pt.10/16/2019 12:23 PM by ilkuke
Diario di bordoIpercaforum20 pt.10/16/2019 1:35 AM by pliskiss
Monza Vs Albinoleffeblog191215 pt.10/16/2019 1:02 PM by Monza72
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
6/10/2007 1:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re:

Scritto da: (Upuaut) 09/06/2007 14.00


Uno spermatozoo può diventare una persona (ma non lo è ancora), purchè lo si ponga nell'ovulo ed impiantarlo in utero.
Allo stesso modo, un feto può diventare persona (ma non lo è ancora), basta lasciare che il corpo della donna lo nutrisca e che non abortisca.

Tanto lo spermatozoo quanto un feto di poche settimane possono diventare persone, ma non lo sono affatto.
Semplicemente.







La differenza allora è che per natura lo spermatozoo sta nei testicoli dell'uomo, quindi non può divenire persona, anche perchè gli mancherebbe metà patrimonio genetico...mentre l'embrione (unione fra ovulo e spermatozoo che soli sono poco più di una cellula epidermica, o un filo d'erba, ovviamente sempre vita è..)servendosi del corpo della madre (ed escludendo aborto) diviene essere umano...






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 2,435
Post: 1,528
Registered in: 10/20/2005
Registered in: 10/27/2005
Age: 32
Gender: Male
Moderatore
*Direttore A&S Show*
6/10/2007 5:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

nessuno deve semtirsi in colpa
le madri, secondo quanto dice il filmato, non sono da considerare carnefici, bensì vittime anch'esse di quanto accaduto loro.






see ya
rising dark sun

http://plato87.splinder.com/

Da adesso in poi ci proverò
a farti avere il meglio che ho
il peggio lo troverai da te
ma vale la pena vivere
mi chiederai:"Sì ma perchè?"
so solo che ti dirò:"Vale la pena, vedrai!"
Da adesso in poi.
(Luciano Ligabue)










Ligabue point
Voglio un mondo comico
Voglio un mondo che faccia ridere
Un cielo comodo
Che qualcuno si affacci a rispondere
Voglio svegliarmi quando voglio
Da tutti i miei sogni
Voglio trovarti sempre qui
Ogni volta che io ne ho bisogno.
(in questo punto della canzone ho forse sentito "ti amo"? Io ce lo metto)
Voglio il tempo libero
Sì ma libero proprio ogni attimo
E alzare il minimo
Con la vita che mi fa il solletico
Voglio restare sempre sveglio
Con tutti i miei sogni
Voglio tornare vergine
Ogni volta che io ce ne ho voglia
Voglio volere tutto così
Voglio portarti in un posto che
Tu proprio non puoi conoscere
Voglio volere qualcosa per me
Qualcosa che sia per me
Voglio volere
Io voglio un mondo allaltezza dei sogni che ho
Voglio volere
Voglio decidere io se mi basta o se no
Voglio volere
Voglio godermela tutta fin quando si può
Si può(?) (che c sia un punto interrogativo qui? Io ce lo metto)
E voglio un mondo comico
Che se ne frega se sembra ridicolo

Un mondo facile
Che paga lui vuol fare lo splendido
Voglio non dire mai è tardi
Oppure peccato
Voglio che ogni attimo
Sia sempre meglio di quello passato
(Voglio volere)

Tu che conosci il cielo
Saluta Dio per me
Digli che sto bene
Considerando che
Che non conosco il cielo
Però conosco te
Mi va di ringraziare
Puoi farlo tu per me?
E intanto sono in viaggio
Digli pure che io sono in viaggio
Non lo so dove vado ma viaggio
E gli porterò i miei souvenir
Tutti quanti i miei souvenir (tutte queste parole già valgono un uomo)
Tu che conosci il cielo
E poi conosci me
Le sai le mie paure
Mi sa che sai il perché
Che non conosco il cielo
Farò come potrò
Starò con tanta gente
Per stare solo un po
Facendolo il mio viaggio
Cerco il mio pomeriggio di Maggio
Non lo so come vado ma viaggio
E gli porterò i miei souvenir
Tutti quanti i miei souvenir
(Tu che conosci il cielo)

Io non so se sono cotto, certi giorni non mi basta ciò che vedo e sento e tocco, però so che non so stare fermo, e so che cerco, so che tante volte trovo e perdo qui, tra corpi solidi.
Se il cielo è vuoto o il cielo è pieno, il giorno che ci guarderemo si saprà.
(Il cielo è vuoto o il cielo è pieno)
OFFLINE
Post: 2,685
Post: 33
Registered in: 8/22/2007
Registered in: 12/13/2007
Location: MILANO
Age: 25
Gender: Female
*Lettore*
12/17/2007 5:47 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
=Sheryl=, 16/11/2006 15.53:

grrr che nervi non riesco a vederlo...


Non riesco a vederlo! In nessun link! Uffa!










Image Hosted by ImageShack.us Image Hosted by ImageShack.us


OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
12/17/2007 6:22 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Uff! Magari provo a cercarne altri...ogni tanto spariscono...boh!






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 2,685
Post: 33
Registered in: 8/22/2007
Registered in: 12/13/2007
Location: MILANO
Age: 25
Gender: Female
*Lettore*
12/18/2007 4:27 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ah non importa ;-) Non preoccuparti!








Image Hosted by ImageShack.us Image Hosted by ImageShack.us


OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
12/18/2007 7:21 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ho aggiornato! Travato sul tubo!

In prima pagina ci sono due video...






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
12/25/2007 7:23 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Penso si vedano, anche se non ho controllato..






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



2/25/2008 5:35 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

se una donna decide di abortire,vuol dire che rimasta in cinta x un errore, che non era voluto quel bimbo in arrivo. E se si tratta di un bimbo risultato di uno stupro?...bisogna mettersi un attimo al posto di quella donna che dovrebbe vedere ogni giorno la faccia del suo stupratore nel bambino e forse non sarebbe neanche in grado di amarlo come si deve. Ancora peggio x il bambino, perchè prima o poi verrebbe a sapere come è stato concepito, sarebbe un impatto "collaterale" nella personalità del bambino.
Se non è voluto il bimbo da nessuno - ne dal padre, ne dalla madre, se è frutto di un errore, non è meglio interrompere quell'errore all'inizio senza farlo andare oltre magari con le conseguenze più gravi? Nei nostri giorni le madri abortiscono anche x i problemi materiali, non sono in grado di mantenere un bimbo. Se un bimbo viene cresciuto male, un giorno si, un giorno no cibato male, vestito male, quindi umiliato, sentendosi inferiore ai compagni di scuola, saltando alcune spese mediche x mancanza dei soldi ecc. sarebbe giusto?...x la mia opinione, no, non è giusto, questo mondo è già pieno dei bambini che muoiono di fame, orfani, abbandonati, sofferenti, non mettiamoli in mezzo anche gli altri solo x evitare l'aborto. Dalla partenza abbiamo cominciato male il nostro cammino, adesso vietando l'aborto il peccato originale non sparirà. Ci vuole una crescita spirituale, solo in questo modo verranno evitati concepimenti "di errore", irresponsabili o di stupro. Di seguenza anche aborti...
2/25/2008 5:37 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

se una donna decide di abortire,vuol dire che rimasta in cinta x un errore, che non era voluto quel bimbo in arrivo. E se si tratta di un bimbo risultato di uno stupro?...bisogna mettersi un attimo al posto di quella donna che dovrebbe vedere ogni giorno la faccia del suo stupratore nel bambino e forse non sarebbe neanche in grado di amarlo come si deve. Ancora peggio x il bambino, perchè prima o poi verrebbe a sapere come è stato concepito, sarebbe un impatto "collaterale" nella personalità del bambino.
Se non è voluto il bimbo da nessuno - ne dal padre, ne dalla madre, se è frutto di un errore, non è meglio interrompere quell'errore all'inizio senza farlo andare oltre magari con le conseguenze più gravi? Nei nostri giorni le madri abortiscono anche x i problemi materiali, non sono in grado di mantenere un bimbo. Se un bimbo viene cresciuto male, un giorno si, un giorno no cibato male, vestito male, quindi umiliato, sentendosi inferiore ai compagni di scuola, saltando alcune spese mediche x mancanza dei soldi ecc. sarebbe giusto?...x la mia opinione, no, non è giusto, questo mondo è già pieno dei bambini che muoiono di fame, orfani, abbandonati, sofferenti, non mettiamoli in mezzo anche gli altri solo x evitare l'aborto. Dalla partenza abbiamo cominciato male il nostro cammino, adesso vietando l'aborto il peccato originale non sparirà. Ci vuole una crescita spirituale, solo in questo modo verranno evitati concepimenti "di errore", irresponsabili o di stupro. Di seguenza anche aborti...
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
2/25/2008 6:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Quando si parla di argomenti così delicati, mi infastidisce quando non si riesce a vedere la via di mezzo. O si o no? Allora ovviamente si.
Pesonalmente non obbligherei mai una donna a portare a termine una gravidanza nata con una vilenza, con uno stupro, con tale cattiveria.
Ma tra questo e l'usare l'aborto per correggere gli "errori", ce ne passa è!? Scusate ma poi ribolle il sangue...allora ho migliai di amici che dovrei chiamare "errori"? no, non capisco ho la mente ristretta.
Forse il bambino da grande ringrazierebbe la madre di averlo messo al mondo, nonostante il dolore che ha passato e che passa continuamente. Ma questo è un punto di vista, solo per dimostrare che non è solo bianco o nero.
I bambini appena nati sono i più ricercati da chi vuole adottare un bambino; è difficile per una madre? vero. Ma è più difficile adottarlo o non farlo nascere per niente, privandogli questa possibilità?
Ma perchè dobbiamo sempre mettere in mezzo la fede e la regilione!? Se non siamo ancora capaci di scindere il discorso religioso, da quello scientifico, la vedo tortuosa la strada.






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



2/25/2008 6:10 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote


Beh, ma la colpa non è del bambino! Come donna posso capire che in certi casi non sia nemmeno facile prendere una decisione anzichè un'altra, per alla fine un bambino non deve essere considerato nemmeno una "colpa"
Oggi la legge permette di abortire e forse anche questa opzione è stata presa in considerazione a suo tempo, chi lo sa!?..però, per favore, non vediamo il bambino in questo modo...il mondo è pieno di ragazze madri e portano avanti la loro maternità con dignità e soprattutto senza accollare alcuna colpa sul figlio!

Ma sai quanti figli così ci saranno nei paesi in cui ci sono state le guerre?! A bizzeffe!
E a volte non è necessario dire una cosa così ad un figlio, non avrebbe senso, soprattutto se gli si vuole bene...è un dovere di un genitore proteggerlo, anche da queste cose..perciò si tace!

Dico anche però che se una donna vuole, a seguito di una cosa del genere, interrompere la gravidanza, libera di farlo, ma ricordiamoci che i figli non sono MAI sbagliati, semmai lo possono essere i genitori!
2/25/2008 6:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

certamente i figli non sono sbagliati, ma non credo che sia giusto farli soffrire mettendoli nel mondo nelle condizioni che lo possono ferire. Avere un figlio - è una responsabilità. Bisogna meditare a lungo prima di decidere farli. Il bimbo è una futura persona, un altra colonna della scoietà, se le colonne della società verranno fatte al cavolo del cane, crollerà dopo 1 secondo tale società. Non so se mi spiego. Si può adottare i bambini, bene. Ma non tutti, ovviamente, lo sapete che nella nostra "bella" società si sceglie anche in questi casi, se è bello, brutto, italiano, straniero, malato, sano, addirittura qualcuno guarda il colore dei capelli, occhi...Non ci sono tante persone disposte ad adottare senza pregiudizi...Che si fa con quelli "non-adottabili"?
il bambino nato da stupro se non lo scopre da sua madre, saprà da qualche altra parte, nessun segreto rimane segreto eternamente. Poi, ripeto, anche qui, siamo solo degli esseri umani, non degli angeli purtroppo, quindi non tutte le mamme hanno la forza di superare l'odio verso lo stupratore ed amare il suo bimbo lo stesso.
Aborto è una scelta, non obbligo, se qualcuno sceglie di farlo, è libero. Certamente, anche qui la legge definisce dei limiti, dopo una certa maturità del feto non si può abortire. So che silvercloud considera anche l'embrione una vita, ma in ogni caso spetta ad ogni singolo e la sua coscienza decidere cosa fare. E non c'entra la religione, infatti non capisco perchè la chiesa si mette in mezzo, visto che siamo in un paese laico. Vietare l'aborto non fermerà l'usanza dell'aborto. Ancora peggio se viene fatto di nascosto, nelle condizioni fuori norma magari. Torniamo sempre allo stesso punto: si tratta dell'educazione, crescita spirituale. Non si può fermare alcuna ingiustizia e crudeltà saltando questa fase importante.
2/25/2008 8:16 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La legge sull'aborto serve anche a protezione di donne in difficoltà certo e infatti rimane sempre e comunque una scelta personale, nei limiti del consentito chiaramente.
E' meglio forse portare avanti una gravidanza e poi gettarli?
Certi comportamenti non li capisco proprio, perchè, porcamiseria, l'hai sentito tuo figlio che si muoveva, l'hai sentito crescere, ne hai sentito il cuore che batteva...ecco..lì si che ci vuole coraggio a farlo morire; chiamiamolo coraggio perchè in quel caso penso non ci sia un briciolo di amore in una madre e a quel punto non le dovrebbe essere consentito ancora ad averne, quando veramente ne vorrebbe!
Ma qui si entra in un altro argomento.

Per quel che riguarda le adozioni, beh io forse non ne so molto, ma bambini in affido ne ho visti molti, soprattutto non italiani, per i quali, chi adotta, riceve una somma di eurini anche abbastanza sostanziosa.
Lo si fa allora per dare affetto ad un bambino o solo per un tornaconto in questo caso???
Poi dopo che succede? Una volta che il bambino cresce in una famiglia per anni che si fa? L'affidamento poi come si conclude?
I bambini vanno dati a quelle coppie che realmente non ne possono avere e che li vogliono per amarli e farli crescere come propri.

Che poi la chiesa dica la sua è risaputo, gli è sempre stato permesso di farlo e, vuoi o non vuoi, laica o meno, in Italia funziona così
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
2/25/2008 8:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ponderando la nascita di un bambino, siamo sicuri che abbia una crescita migliore? Bè mi sembra una teoria molto starampalata. E se è vero che il crollo della società è cominciato quando sono inziate le programmazioni famigliari, allora forse è il contrario?
Ho detto che i neonati sono ricercatissimi, e chi adotta un bambino in genere non si fa tutti questi scrupoli, se si ricorre all'adozione spesso è l'ultima via di uscita.
Già detto che nessuna madre deve essere obbligata a rischiare tanto per portare a termine una gravidanza, ma c'è chi l'ha fatto e non ha ammazzato il figlio, però è personalissima come decisione, una di quelle che prevede il diritto prevalente della madre.
La Chiesa parla ai propri fedeli, se non sei di quell'area, saresti coerentissima a non citarla nemmeno, ma si sa in italia non si è così avanti, la polemica fa sangue anche quando ci contraddice.
Non ho scritto in alcun dove di vietare in toto l'aborto, ma la libertà finisce quando si va a ledere quella di un'altro essere. Per quello che mi riguarda (la scienza lo dice) l'embrione diviene uomo, e inquanto tale non può essere trattato come una cellula o come un semplice grumo di cellule, qunado è in stato avanzato. Ovviamente non può nemmeno essere trattato come una persona, infatti il diritto prevalente della madre in diversi casi, nasce per questo preciso motivo.
Frase giustissima, peccato che la 194 non venga applicata in quelle parti. C'è solo enunciata la grande libertà della donna, e nessuna protezione per l'essere che cresce dentro di loro.






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



2/26/2008 1:03 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

non mi sembra che la Chiesa parla ai propri fedeli soltanto, altrimenti non avrebbe chiesto l'annullamento della legge sull'aborto. Avrebbe detto semplicemente ai suoi fedeli: "sentite, se vi considerate dei veri cattolici, non pensate nemmeno all'aborto, poi quelli peccatori non cattolici facciano quel che li pare, li lasciamo a loro coscienza LIBERA". Invece cosa dice il papa? dice che bisogna eliminare la libertà di scegliere, il problema è questo. Non ha fatto neanche Dio cosi, tutti i testi religiosi dicono che Dio ci ha creati liberi di scegliere cosa fare della nostra vita e poi se scegliamo di finire nell'inferno, non possiamo lamentarci, perchè l'abbiamo scelto noi.
Frida07 ha capito quale è il problema, non è meglio se venga abortito un embrione invece di morire in un casonetto di spazzatura o in qualche fiume dopo essere nato veramente come un umano completo?
poi ci sono molti altri aspetti orribili dell'adozione pure di cui si parla poco x diversi motivi: x esempio le adozioni fatte dai pedofili...Spesso capita che i pedofili scelgono i bambini orfani x adottarli ed usarli dopo come degli schiavi, alcuni finiscono poi anche nel traffico della prostituzione internazionale...Sono sicura che quei bambini desiderano di essere morti senza nascere invece di finire in quella situazione.
Un altro esempio: gli aborti avvengono molto meno in alcuni paesi particolarmente religiosi. Per esempio in Malaysia, India, Pakistan ecc. Cosa succede con i bambini delle famiglie povere che non sono in grado di cibarli ?(non parlo manco dei vestiti, perchè arrivano a tal punto di sopravvivenza che pensano solo a trovare da mangiare x non morire da fame). Si può trovare nelle librerie, nella rete internet i racconti documentari di alcune persone che sono dei testimoni della prostituzione minorile in quei paesi. I turisti a volte vanno apposta li x sfruttare i bambini poveri (sembra che ultimamente sta crescendo questo tipo di prostituzione) pagandoli alla fine magari con un cioccolatino, o dei biscotti ecc. E incredibile, ma vero.

E bello essere buoni e voler bene all'embrione, anch'io credo che deve essere evitato il più possibile, ma purtroppo siamo in una realtà crudele e non sempre le cose funzionano con bontà...
2/26/2008 1:53 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
godfire_777, 26/02/2008 13.03:


Frida07 ha capito quale è il problema, non è meglio se venga abortito un embrione invece di morire in un casonetto di spazzatura o in qualche fiume dopo essere nato veramente come un umano completo?



Beh, certo...qui si entra nel terreno COSCIENZA

Posso dire, come donna, che se non avessi intenzione di tenere un figlio, certo non aspetterei 9 mesi ad "eliminarlo"...così mi sembra essere senza cuore, veramente!
Da donna dico anche che accetto la 194 come tutela, come modo per evitare aborti clandestini con conseguenze poco salutari per la donna, così come si evita di mettere al mondo figli indesiderati e poi lasciati anche alla mercè di personaggi che te hai menzionato.

Posso solo dire che rimane una scelta personale, dettata dalla propria coscienza, dai propri sensi di colpa e totalmente in solitario...perchè alla fine la decisione ultima spetta alla donna, così come alla donna spetta il "godersi" (se così si può dire!) tutto quello che ne consegue, soprattutto psicologicamente...anche perchè vedi, ci sono donne che lo fanno per motivi futili, ma ci sono donne che lo fanno perchè sanno che non saranno in grado di portare avanti una gravidanza indesiderata per motivi che possono essere milioni, ma del tutto personali.. e potrebbe anche pesarle come scelta, io di questo ne sono sicura..ma se non vedono alternativa alla fine del tunnel, allora non me la sento di condannarle...libero arbitrio!

Però credo anche sia una decisione che va ponderata e non sicuramente presa con leggerezza di cuore.


2/26/2008 2:29 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

certamente, sono daccordo, chissa quanto soffrono le donne che abortiscono, sono sicura che molte di loro soffrono per questa scelta.
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
2/26/2008 3:06 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Oddio. Io ho seri dubbi che la Chiesa abbia la capacità di spegnere la televisione a coloro i quali non la seguono, no? Quindi tu non essendo cattolica devi semplicemente setnire ma non ascoltare, proprio perchè non ti dovrebbe interessare quello che la chiesa comunica a chi crede in lei. Esatto perchè ti pare che la Chiesa obblighi i deputati non cattolici (ma nemmeno gli altri) a modificare la legge sull'aborto? Chi vuole seguirla la segue, gli altri se ne sbattono altamente. Il Papa è il capo spirituale dei cattolici, il tuo chi è? il tuo "io"? bene, seguilo.. Ma se il Papa dice una "cosa", tu non ti senti libera di fare quello che vuoi? Io si. Chi ci proibisce di decidere? La Chiesa? questa è veramente una buffonata è!? che potere avrebbe la chiesa sulle nostre teste, sulle nostre vite? Non ho capito. Vorrei ricordare che pur essendoci la Chiesa, c'è il divorzio, l'aborto e tante altre norme che essa con concepisce nemmeno allora?!

A vero!
primo: Cavolo perchè non ci ho pensato prima...se la minaccia è "o mi fai aborti o lo butto nel cassonetto" allora il mio parere è quello di togliere l'utero alle madri che buttano i bambini nei cassonetti.
secondo: A quindi tutti gli italiani che adottano dei bambini, sono o pedofili o dei "magnaccia" capito. Bè mi risulta che ci siano molte più violenze da parte dei genitori naturali che di quelli adottivi, però..capisco il punto di vista.
terzo: Ma perchè paragoniamo paesi che vivono nel 2008 con paesi che sono un paio di secoli dietro? Va bene che l'Italia sta vivendo un certo decadimento da quando si protrae questa idea liberticida, però ancora non è a quei livelli da terzo mondo.

Infatti penso che una madre soffra molto di più ad uccidere il feto che sta in lei, piuttosto che ad adottarlo. Però la cultura non c'è, quindi meglio non dargli la disgrazia della vita.






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



2/26/2008 4:10 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

non si tratta di spegnere la tv e non sentire, non so se segui la politica, ovvero i giochi "politici". Faccio un esempio: un partito o una coalizione quando prende il potere, prima si fa benedire dal papa spirituale, nel senso che sappiamo che siamo in un paese dove c'è la sede del Vaticano e quindi ci sono tanti credenti che gli danno ascolto. Per guadagnare i voti di questi credenti cosa si fa? si fa un patto non scritto con la chiesa, cioè permettergli intromettersi negli affari dello stato, il che non dovrebbe accadere visto che la costituzione chiaramente ha precisato la separazione della religione e dello stato nel sistema laico. Quanto può sembrare strano, sono battezzata anch io come cattolica, ma credo in Gesù, non credo a cosidetti "rapresentanti" di Dio sulla terra, si sono auto -proclamati cosi. In ogni caso, rispetto anche il credo di ogni persona e se tu sei un credente/praticante cattolico, non c'è niente di male. Però cio non deve influire sulla opinione tua o almeno degli altri che vogliono accettare o rifiutare con la propria coscienza senza sentire le pressioni della religione. Spero che tu difendi la vita dell'embrione perchè lo ritieni ingiusto davvero, ma non perchè dice cosi la religione.
Adesso ci sono i divorzi, aborto ecc. perchè la gente arrivata a quel punto dopo anni di battaglia, ricordiamo dalla storia le corti di inquisizione, le indulgenze o anche condanne della chiesa. Era la Chiesa a governare, anche se sembra strano ai nostri giorni, perchè la religione deve essere solo una credenza ed occuparsi della spiritualità, non del governare. Cmq. non mi piace fare polemiche con le persone religiose, poi va a finire che pensano che non rispetto il loro credo. Però il rispetto deve essere reciproco, cioè io rispetto il credente della chiesa, ma anche quello deve rispettare me che voglio avere la mia libera scelta.
2/26/2008 5:51 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

godfire_777, 26/02/2008 16.10:

un credente/praticante cattolico, non c'è niente di male.




Quando sento dire sta cosa, rimango sempre un pò pepplessa [SM=g27820]

Si fa un uso ed abuso di questo termine secondo me, o comunque lo trovo limitativo di per sè, nel senso che "che cavolo vuol dire praticante?" che si limita ad andare in chiesa??
Cioè, ma poi, mette anche in pratica gli insegnamenti che vengono dati durante le funzioni oppure, una volta fuori, chissene? [SM=g27818]

2/26/2008 6:03 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

boh, chi lo sa, anzi lo sa solo egli, cioè il praticante stesso.
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
2/26/2008 9:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ti risulta che Prodi avesse fatto un patto con la Chiesa? Eppure ha fatto ottomila governi, anche se sono finiti presto in generis. Se il potere della Chiesa in Italia fosse ancora quello medievale, allora non avremmo ne aborto, ne divorzio, ne tante altre norme che la chiesa rifiuta. Vedi che ho ragione? In Italia tutto si può fare anche con la presenza della chiesa. Riversare le colpe sulla Chiesa è solo una scusante per giustificare i fallimenti del popolo e della politica italiana, soprattutto quella di sinistra.
Anche io credo in Gesù e in quello che ci ha lascaito (vangeli, anche se non sono scritti da lui), la Chiesa la uso solo come strumento di conoscenza e in cui posso farmi una coscienza critica(e per questioni spirituali totalmente slegate dai dogmi), conoscendo il parere della Chiesa e allo stesso tempo le scritture. Anzi presto aprirò un topic dove parlerò e cercherò di confutare certi dogmi della Chiesa, anche se non serve perchè sono dogmi, se ci credi bene, altrimenti t'arrangi e se sono veramente importanti farai i conti con il Cristo a tempo debito.
Il mio parere è del tutto slegato da norme religiose, o dogmi anacronistici.
L'Italia è un paese laico, ma quando si denigra una religione (non violenta) solo per i fallimenti del popolo italiano, mi infastidisce molto (che poi nel passato la Chiesa sia stata di forte intralcio, è verissimo e Giovanni Paolo II si è scusato, come nessun altro l'ha mai fatto).

Già in teoria il praticante è colui che segue e si conforma a Cristo (la messa dovrebbe servire da "istruzioni per l'uso" ma anche qui ci sarebbe da fare qualche critica, ma alla fine forse di meglio non si può avere) però non credo sia veramente possibile, ci si prova, ci si può avvicinare...ma non molto di più.






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
2/26/2008 9:20 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ti risulta che Prodi avesse fatto un patto con la Chiesa? Eppure ha fatto ottomila governi, anche se sono finiti presto in generis. Se il potere della Chiesa in Italia fosse ancora quello medievale, allora non avremmo ne aborto, ne divorzio, ne tante altre norme che la chiesa rifiuta. Vedi che ho ragione? In Italia tutto si può fare anche con la presenza della chiesa. Riversare le colpe sulla Chiesa è solo una scusante per giustificare i fallimenti del popolo e della politica italiana, soprattutto quella di sinistra.
Anche io credo in Gesù e in quello che ci ha lascaito (vangeli, anche se non sono scritti da lui), la Chiesa la uso solo come strumento di conoscenza e in cui posso farmi una coscienza critica(e per questioni spirituali totalmente slegate dai dogmi), conoscendo il parere della Chiesa e allo stesso tempo le scritture. Anzi presto aprirò un topic dove parlerò e cercherò di confutare certi dogmi della Chiesa, anche se non serve perchè sono dogmi, se ci credi bene, altrimenti t'arrangi e se sono veramente importanti farai i conti con il Cristo a tempo debito.
Il mio parere è del tutto slegato da norme religiose, o dogmi anacronistici.
L'Italia è un paese laico, ma quando si denigra una religione (non violenta) solo per i fallimenti del popolo italiano, mi infastidisce molto (che poi nel passato la Chiesa sia stata di forte intralcio, è verissimo e Giovanni Paolo II si è scusato, come nessun altro l'ha mai fatto).

Già in teoria il praticante è colui che segue e si conforma a Cristo (la messa dovrebbe servire da "istruzioni per l'uso" ma anche qui ci sarebbe da fare qualche critica, ma alla fine forse di meglio non si può avere) però non credo sia veramente possibile, ci si prova, ci si può avvicinare...ma non molto di più.






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 23,789
Post: 3,873
Registered in: 8/13/2006
Registered in: 5/18/2008
Location: VENEZIA
Age: 32
Gender: Female
*Lettore*
5/29/2008 9:43 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

se io rimanessi incinta ora.. non so cosa farei.. so che una volta mi è capitato di avere un ritardo.. ed ero piena di dubbi..
NOn so se ora come ora lo terrei.. non avendo l'opportunità di dargli una vita come si deve.. non avendo l'opportunità di dargli tutto quello che io ho avuto..
L'aborto è una scelta che devasta la donna che lo compie.. ma a volte non c'è altra scelta..
Io non giudico chi abortisce.. come non giudico chi decide di tenerli.. sono scelte personali







... Per diecimila anni tenemmo il fuoco acceso, il nostro spirito vive in una danza senza tempo.. I nostri corpi sono i nostri sacri altari, noi non abbiamo fede nel divino.. Noi lo sperimentiamo con la pratica... Veniamo chiamate... Streghe..

"...Raccontaci delle segrete schiere del male, o Cimone..."
"Guai a pronunciare forte i loro nomi, che profanerebbero labbra mortali, perchè uscirono da scellerate tenebre per assalire i cieli, ma furono respinte dalla rabbia degli angeli...."





New Thread
Reply
Cerca nel forum
... GEMELLAGGI ...
FORUMANDO
+Tutti Siti+
Guglielmotell BLOG
UFOOUTLINE
giuggyna.it

 

Utenti online

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:41 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com