Attuality and Society
printprintFacebook



GEMELLAGGI

BENVENUTI

SVC



Micronazione Repubblica Cisalpina



Pensieri, parole, frasi celebri....
<<...nessuno può colpire duro come fa la vita, perciò andando avanti non è importante come colpisci, l'importante è come sai resistere ai colpi, come incassi e se finisci al tappeto hai la forza di rialzarti... così sei un vincente!>>
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Il Santo Graal

Last Update: 6/6/2008 4:00 PM
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
1/24/2008 7:40 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il Santo Graal

Solo i puri potrebbero toccarlo e riceverne la felicità terrena ed eterna.

Nel corso degli anni, numerose leggende nate intorno alla figura del Santo Graal hanno affascinato i popoli della terra in ogni tempo, stimolando la fantasia di numerosi scrittori.
In alcune leggende il Santo Graal viene descritto come il calice usato da Cristo nell'Ultima Cena, mentre per altre esso rappresenta la coppa in cui Giuseppe d'Arimatea, avrebbe raccolto il sangue di Cristo crocifisso.
In una leggenda sorta in Spagna e in Francia intorno al 1100, il Graal è un oggetto sacro e misterioso che viene custodito in un tempio o castello in Bretagna, e solo i puri possono toccarlo conquistando la felicità terrena e celeste.
Altre versioni risalenti al IV secolo: raccontano che la Maddalena fuggita dalla terra santa portò il Santo Graal con sé a Marsiglia dove sono tuttora venerate le sue presunte reliquie.
Nel secolo XV questa tradizione aveva già assunto chiaramente un'importanza enorme nei personaggi come Renato d'Angiò, che faceva collezione di "coppe Graal".
Nel testo arturiano "Joseph d'Arimathie - Le Roman de l Estoire dou Graal" del 1202 scritto da Robert de Boron, il Graal viene descritto come il calice dell' Ultima Cena, in cui Giuseppe d'Arimatea aveva raccolto il sangue di Gesù crocifisso. Il Graal viene associato a un libro scritto da Gesù Cristo, che può leggere solo chi è in grazia di Dio e le verità di fede che esso contiene non potranno mai essere pronunciate da lingua mortale senza che i quattro elementi ne vengano sconvolti. Se ciò, infatti, dovesse accadere, i cieli diluvierebbero, l'aria tremerebbe, la terra sprofonderebbe e l'acqua cambierebbe colore.
Perché il calice fu portato proprio in Inghilterra? I sostenitori della sua esistenza affermano che durante la sua permanenza in Cornovaglia, Gesù aveva ricevuto in dono una coppa rituale da un Druido convertito al cristianesimo e quell'oggetto gli era particolarmente caro. Dopo la crocefissione, Giuseppe d'Arimatea aveva voluto riportarla al donatore ulteriormente santificata dal sangue di Cristo; il Druido in questione era Merlino.
Giunto a destinazione Giuseppe affida la coppa a un guardiano soprannominato "Ricco Pescatore" o "Re Pescatore" perché, come Gesù, ha sfamato un gran numero di persone moltiplicando un solo pesce. Secoli dopo nessuno sa più dove si trovi il "Re Pescatore" e il Graal è, di fatto, perduto. Sulla Britannia si abbatte una maledizione chiamata dai Celti Wasteland , uno stato di carestia e devastazione sia fisica che spirituale. Per annullare il Wasteland è necessario ritrovare il Graal, simbolo della purezza perduta. Un Cavaliere della Tavolo Rotonda (Parsifal o Galaad "il Cavaliere vergine") occupa allora lo "Scranno periglioso", una sedia tenuta vuota alla Tavola Rotonda, su cui può sedersi ,pena l'annientamento, solo "il Cavaliere più virtuoso del mondo", colui che è stato predestinato a trovare il Graal.
Ispirato da sogni e presagi, e superando una serie di prove perigliose come il "Cimitero periglioso", il "Ponte periglioso", la "Foresta perigliosa" eccetera, Parsifal rintraccia Corbenic, il Castello del Graal e trova la Sacra Coppa.
Non osa però porre le domande "Che cos è il Graal? Di chi esso è servitore?", contravvenendo così al suggerimento evangelico "Bussate e vi sarà aperto" e così il Graal scompare di nuovo.
Dopo che il Cavaliere ha trascorso alcuni anni in meditazione, la ricerca riprende e finalmente Parsifal (o Galaad) pone il quesito, a cui viene risposto. "È il piatto nel quale Gesù Cristo mangiò l'agnello con i suoi discepoli il giorno di Pasqua. (...) E perchè questo piatto fu grato a tutti lo si chiama Santo Graal".
Il Graal a questo punto, siamo intorno al 540, riportato da Parsifal a Sarraz, una terra in medio oriente impossibile da situare storicamente e geograficamente; non è infatti in Egitto, ma "vi si vede da lontano il Grande Nilo" e il suo Re combatte contro un Tolomeo, mentre la dinastia tolomaica si estinse prima di Cristo.
Per secoli non si parlò più del Graal, finché, verso la fine del XII secolo, esso tornò improvvisamente alla ribalta a causa delle Crociate.
A partire dal 1095, molti Cavalieri cristiani si erano recati in Terra Santa, tra cui i Templari, ed erano entrati per forza di cose in contatto con le tradizioni mistiche ed esoteriche del luogo e sicuramente qualcuna di esse parlava del Graal, un sacro oggetto dagli straordinari poteri.
Grazie ai Crociati, la leggenda raggiunse l'Europa e vi si diffuse.
C'è anche chi ritiene che il Graal sia stato rintracciato dai Crociati e riportato nel Vecchio Continente. Se questo corrispondesse alla realtà, dove si troverebbe?
I posti maggiormente nominati sono:
Il castello di Gisors, Francia
Takht-I-Sulaiman, Iran nord-occidentale
Il castello di Montségur, Francia
Glastonbury, Inghilterrra

fonte
Mostra Evento 1:6 MODELLISMO IN GRANDE MEZZI GRANDI modellismo d...15 pt.10/22/2019 9:46 PM by elefant169
Secondo stint su WoW e taciti accordiAnkie & Friends - L&#...10 pt.10/23/2019 9:10 AM by anklelock89
Fine del mondo - I Testimoni di Geova hanno sbagliato?Testimoni di Geova Online...10 pt.10/23/2019 7:49 AM by I-gua
2/4/2008 1:42 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Contrariamente a quanto si pensa il Santo Graal non è affatto un calice importantissimo che dà l'immortalità: tutt'altro! C'è ancora troppa ignoranza sulla storia del Cristianesimo, pertanto spero di non essere frainteso. Intanto con "Sang Raal" si intende SANGUE REALE quindi è l'indicazione di una dinastia. I rotoli di Qumran hanno appunto portato alla luce questo: si tratta di una questione di eredità essena, movimenti zeloti che si nascondevano appunto nelle zone di Qumran.
Citando il prof David Donnini vi posso dire questo:


Eredità essena ed eredità paolina a confronto

Man mano che Paolo durante i suoi viaggi, che probabilmente erano dovuti all'attività professionale relativa al commercio dei tessuti, andava formulando e predicando il suo insegnamento alternativo a quello delle sette messianiche tradizionali, il divario con queste ultime si allargava sempre più per diventare una voragine incolmabile. Gli esseno-zeloti, amareggiati da un continuo ripetersi di insuccessi, si spostavano su posizioni sempre più radicali e sempre meno capaci di raccogliere il consenso popolare. Mentre Paolo moriva a Roma, o forse in Spagna, uomini come gli ultimi discendenti di Giuda il galileo portavano il conflitto antiromano ad una svolta finale, provocando la guerra disastrosa che avrebbe smentito una volta per tutte le velleità deliranti espresse dal Rotolo della Guerra e, in fin dei conti, dando ragione a quelli che li avevano osteggiati.

Paolo aveva temuto che gli estremismi del messianismo tradizionale potessero condurre ad esiti tragici, ma prima di andarsene non poteva sapere che ciò si sarebbe tristemente realizzato dopo poco né, tantomeno, che le conseguenze sarebbero state così devastanti per tutto il popolo e per la nazione: città assediate per mesi, fame, carestia, centinaia di migliaia di morti, la distruzione di un tempio appena finito di costruire e di interi villaggi, deportazioni di massa e riduzione in schiavitù. La descrizione di queste vicende si trova nelle narrazioni evangeliche:


"Ma quando vedrete Gerusalemme circondata da eserciti, sappiate allora che la sua devastazione è vicina. Allora coloro che si trovano nella Giudea fuggano ai monti, coloro che sono dentro la città se ne allontanino, e quelli in campagna non tornino in città; saranno infatti giorni di vendetta, perché tutto ciò che è stato scritto si compia. Guai alle donne che sono incinte e allattano in quei giorni, perché vi sarà grande calamità nel paese e ira contro questo popolo. Cadranno a fil di spada e saranno condotti prigionieri tra tutti i popoli; Gerusalemme sarà calpestata dai pagani finché i tempi dei pagani siano compiuti" (Lc XXI, 5-6).


Anche il testo di Marco, ovverosia il primo fra i quattro testi del Nuovo Testamento, reca testimonianza di queste sciagure a dimostrazione che la redazione evangelica non giudeo-cristiana non può essere anteriore al 70 d.C.

Infatti alcuni discepoli di Paolo, dell'ambiente gentile di Roma, eredi di un messaggio che nella catastrofe di Israele trovava un motivo di rinforzo (perché il messianismo esseno-zelota si era dimostrato non solo come un'illusione, ma come una trappola funesta), decisero di redigere un testo che rappresentasse le opere e gli insegnamenti del salvatore non messianico, quello che non i romani ma addirittura i giudei stessi avrebbero condannato a morte. Non possiamo sottovalutare il fatto che questa redazione avvenne dove e quando era fresco il ricordo delle legioni di Tito, che avevano sfilato trionfanti per le vie dell'urbe, sbandierando i trofei del saccheggio di Gerusalemme e ricoprendo d'infamia i prigionieri giudei condotti in catene. I redattori fecero riferimento alle tradizioni giudeo-cristiane ma, ovviamente, vollero, e dovettero, ribaltarne il senso cosicché, sebbene qualcosa di quegli scritti sia confluito nel vangeli neo-cristiani, il Cristo che essi descrivono per alcuni aspetti ricalca il Messia storico, per altri ne è l'opposto speculare, estraneo alla lotta zelotica e ad ogni ambizione del titolo messianico.

Nel frattempo una parte della setta esseno-zelota, quella sopravvissuta alla distruzione di Qumran, di Masada, di Gamala, si era trasferita a oriente del Giordano e si era sparsa nei paesi dell'Arabia e della Siria, nel tentativo di mantenere una difficile esistenza e continuità. Un rigurgito di ardore rivoluzionario si svegliò nel 132 d.C., grazie ad un discendente della famiglia di Giuda il galileo, e probabilmente dello stesso Cristo giustiziato da Pilato, Simone bar Kokba (figlio della stella) il quale, memore dei luoghi che furono teatro delle azioni dei suoi antenati, ritornò nella zona di Qumran e rioccupò alcuni di quei siti per farne le proprie basi, ma fu presto stroncato dall'intervento dei romani.

Adesso l'eredità del riscatto politico-religioso di Israele sembra proprio estinta, ma non è del tutto vero. Dopo quattro secoli quel frammento di messaggio che era stato portato nei deserti a oriente della Palestina sarà ispiratore della sintesi islamica, e da esso nascerà la grande concezione teocratica e guerriera degli arabi di Mohammed. In Europa si formerà una tradizione, sempre combattuta come eresia dalla chiesa romana, che tenta di salvare la linea del sangue reale di Israele, detto Sang Raal in francese provenzale, o San Graal. Noi la conosciamo, confusa in una complessa quanto fantasiosa giungla di leggende medievali, come la coppa in cui Giuseppe d'Arimatea avrebbe raccolto il sangue di Cristo, ma si tratta in verità della dinastia dei figli di Davide, o presunti tali.

Fonte: www.etanali.it/mar_morto/files/qumran.htm

OFFLINE
Post: 23,789
Post: 3,873
Registered in: 8/13/2006
Registered in: 5/18/2008
Location: VENEZIA
Age: 32
Gender: Female
*Lettore*
6/5/2008 4:20 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Adoro il santo graal.. inteso naturalmente come la dinastia reale.. non certo come la coppa..
In effetti ho sempre pensato che gesu in quanto uomo si fosse sposato e avesse dato vita ad una stirpe.. che poi si è allargata e c'è chi afferma che si puo rintracciare fino ai giorni nostri..







... Per diecimila anni tenemmo il fuoco acceso, il nostro spirito vive in una danza senza tempo.. I nostri corpi sono i nostri sacri altari, noi non abbiamo fede nel divino.. Noi lo sperimentiamo con la pratica... Veniamo chiamate... Streghe..

"...Raccontaci delle segrete schiere del male, o Cimone..."
"Guai a pronunciare forte i loro nomi, che profanerebbero labbra mortali, perchè uscirono da scellerate tenebre per assalire i cieli, ma furono respinte dalla rabbia degli angeli...."





OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
6/5/2008 5:20 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
elyna.luna, 05/06/2008 16.20:

Adoro il santo graal.. inteso naturalmente come la dinastia reale.. non certo come la coppa..
In effetti ho sempre pensato che gesu in quanto uomo si fosse sposato e avesse dato vita ad una stirpe.. che poi si è allargata e c'è chi afferma che si puo rintracciare fino ai giorni nostri..



Già basta leggere anche il codice da vinci o simili. A me è piaciuto molto, anzi tutti i libri di brown mi sono piaciuti...(non li ho letti tutti)
OFFLINE
Post: 23,789
Post: 3,873
Registered in: 8/13/2006
Registered in: 5/18/2008
Location: VENEZIA
Age: 32
Gender: Female
*Lettore*
6/5/2008 8:18 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

si ok.. ma il codice da vinci è comunque un romanzo.. quindi c'è molta anche fantasia in mezzo..







... Per diecimila anni tenemmo il fuoco acceso, il nostro spirito vive in una danza senza tempo.. I nostri corpi sono i nostri sacri altari, noi non abbiamo fede nel divino.. Noi lo sperimentiamo con la pratica... Veniamo chiamate... Streghe..

"...Raccontaci delle segrete schiere del male, o Cimone..."
"Guai a pronunciare forte i loro nomi, che profanerebbero labbra mortali, perchè uscirono da scellerate tenebre per assalire i cieli, ma furono respinte dalla rabbia degli angeli...."





OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
6/5/2008 8:59 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

certo, lo so..sono contento che hai risposto così..^^
OFFLINE
Post: 23,789
Post: 3,873
Registered in: 8/13/2006
Registered in: 5/18/2008
Location: VENEZIA
Age: 32
Gender: Female
*Lettore*
6/6/2008 12:58 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

perchè?







... Per diecimila anni tenemmo il fuoco acceso, il nostro spirito vive in una danza senza tempo.. I nostri corpi sono i nostri sacri altari, noi non abbiamo fede nel divino.. Noi lo sperimentiamo con la pratica... Veniamo chiamate... Streghe..

"...Raccontaci delle segrete schiere del male, o Cimone..."
"Guai a pronunciare forte i loro nomi, che profanerebbero labbra mortali, perchè uscirono da scellerate tenebre per assalire i cieli, ma furono respinte dalla rabbia degli angeli...."





OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
6/6/2008 1:43 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

conosco persone che prendono alla lettera ciò che ha scritto beown, nel codice..
OFFLINE
Post: 23,789
Post: 3,873
Registered in: 8/13/2006
Registered in: 5/18/2008
Location: VENEZIA
Age: 32
Gender: Female
*Lettore*
6/6/2008 2:46 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

non era brown? hahahaha







... Per diecimila anni tenemmo il fuoco acceso, il nostro spirito vive in una danza senza tempo.. I nostri corpi sono i nostri sacri altari, noi non abbiamo fede nel divino.. Noi lo sperimentiamo con la pratica... Veniamo chiamate... Streghe..

"...Raccontaci delle segrete schiere del male, o Cimone..."
"Guai a pronunciare forte i loro nomi, che profanerebbero labbra mortali, perchè uscirono da scellerate tenebre per assalire i cieli, ma furono respinte dalla rabbia degli angeli...."





OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
6/6/2008 4:00 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

uff..eddai ho sbagliato a scrivereeee O_O
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
... GEMELLAGGI ...
FORUMANDO
+Tutti Siti+
Guglielmotell BLOG
UFOOUTLINE
giuggyna.it

 

Utenti online

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:53 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com