Attuality and Society
printprintFacebook



GEMELLAGGI

BENVENUTI

SVC



Micronazione Repubblica Cisalpina



Pensieri, parole, frasi celebri....
<<...nessuno può colpire duro come fa la vita, perciò andando avanti non è importante come colpisci, l'importante è come sai resistere ai colpi, come incassi e se finisci al tappeto hai la forza di rialzarti... così sei un vincente!>>
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Indipendenza del Kosovo

Last Update: 2/22/2008 2:20 PM
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
2/16/2008 7:52 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

L'indipendenza del Kosovo sarà proclamata dal Parlamento domenica 17 alle ore 17, ma non si sa quando tale indipendenza diverrà effettiva. Intanto il presidente servo, ovviamente, dichiara che non sarà mai riconosciuta l'indipendenza, e verranno ridiscussi i rapporti diplomatici con i paesi che invece riconosceranno tale indipendeza.
Insomma una minaccia bella e buona.

Cosa pensate dell'indipendenza del Kosovo?






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



Personaggi random per situazioni random – nuova edizioneEFP13 pt.10/18/2019 9:16 PM by Setsy
Marzia RoncacciTELEGIORNALISTE FANS FORU...11 pt.10/18/2019 10:51 PM by Jolly.80
Tabella compilata con record di n tabelleExcel Forum7 pt.10/19/2019 12:47 AM by _Posillipo_
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
2/17/2008 2:25 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

L'Unione europea ha approvato questa mattina l'invio di duemila uomini in Kosovo, per una missione civile (chiamata Eulex) che accompagnerà la costituzione del nuovo Stato, dopo che ieri i leader di Pristina hanno annunciato per domani la proclamazione, unilaterale, dell'indipendenza dalla Serbia. Una circostanza, quella della creazione di uno stato indipendente, confermata oggi dal premier Hashim Thaci: conversando con un gruppo di giornalisti, il capo del governo della provincia autonoma ha dichiarato che "domani la volontà del popolo sarà eseguita".






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



2/18/2008 12:10 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La dichiarazione di indipendenza c'è stata, come era in tutte le previsioni. Il Kosovo si è dichiarato «Stato indipendente e sovrano». La proclamazione è stata fatta dal parlamento di Pristina su proposta del premier, Hashim Thaci. «Noi, capi del nostro popolo, democraticamente eletti, attraverso questa assemblea proclamiamo il Kosovo Stato libero e indipendente», è stata la formula di Thaci, e l'assemblea ha risposto con un voto unanime, 109 voti favorevoli su 109. Simultanea, alle quattro del pomeriggio, è arrivata la condanna della Serbia, prima con Boris Tadic e poi con Voijslav Kostunica. La Serbia «non riconoscerà mai l'indipendenza del Kosovo», ha detto il presidente serbo. Belgrado, ha aggiunto, «ha reagito e reagirà con tutti i mezzi pacifici, diplomatici e legali per annullare quanto messo in atto dalle istituzioni del Kosovo». Più duro il primo ministro, che ha definito il Kosovo uno «Stato fasullo», la cui nascita è stata voluta dagli Stati Uniti «pronti a violare l'ordine internazionale per i propri interessi».

Appena nato, lo Stato del Kosovo si è guadagnato un nemico: la Russia, alleata di Belgrado, ha chiesto che la dichiarazione di indipendenza sia invalidata dalle Nazioni Unite, ma nella riunione straordinaria del Consiglio di Sicurezza la proposta è stata bocciata. Il Palazzo di vetro non è riuscito a prendere una pozione comune e sette Paesi occidentali, tra cui l'Italia, hanno affidato a Ue e Nato il mantenimento della stabilità nella regione.

George W. Bush ha ribadito che gli Usa hanno sempre sostenuto il piano Ahtisaari, che prevede «l'indipendenza sotto supervisione» internazionale e il Dipartimento di Stato si è limitato a «prendere atto» della proclamazione di indipendenza. A Belgrado in una sassaiola contro l'ambasciata american sono rimasti feriti alcuni agenti di polizia.

L'Europa si divide. In vista del Consiglio dei ministri degli Esteri dell'Ue, che si terrà oggi, la Gran Bretagna parla di «sviluppo importante», la Francia augura al Kosovo «buona fortuna», e la Germania invita «tutte le parti» alla moderazione. La Slovacchia ha subito annunciato che non riconoscerà il nuovo Stato, anticipando le scelte che probabilmente faranno anche Spagna, Cipro, Grecia, Romania, Paesi che vivono tensioni secessioniste al proprio interno. Anche la Cina ha espresso preoccupazione per l'indipendenza kosovara.

La Nato, che ha 17.000 soldati sul terreno, assicura che resta impegnata per «adempiere alle sue responsabilità di garantire un ambiente sicuro in tutto il Kosovo, a meno che il Consiglio di sicurezza dell'Onu non decida altrimenti.
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
2/18/2008 1:37 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Questa è la dimostrazione che i governi esprimono il proprio parere a seconda della situazione del proprio paese, per evitare spaccature e altr, invece di garantire la giustizia e un minimo di autodeterminazione dei popoli.






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
2/19/2008 1:05 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Penso che una certa autodeterminazione dei popoli non faccia male, ovviamnete senza eccedere nel ridicolo. Il kosovo ha vissuto drammatici momenti nella sua piccola storia, pulizie etniche e quant'altro.

Come si vede dalla mappa l'etnia albanese raggiunge circa il 90% della popolazione, mentre i serbi sono quasi il testante 10%.







ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



2/22/2008 11:00 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Kosovo, assalto all'ambasciata Usa a Belgrado

Manifestante carbonizzato nella sede diplomatica

Attaccate anche altre rappresentanze, scontri e saccheggi: 60 feriti
L'Italia riconosce l'indipendenza, la Serbia richiama l'ambasciatore



ROMA (21 febbraio) - Mentre il Consiglio dei ministri dà il via libera al riconoscimento del Kosovo e la Serbia richiama per protesta ambasciate di Paesi considerati favorevoli all'indipendenza del Kosovo. Danni alle finestre e bandiere strappate o bruciate nelle sedi diplomatiche di Turchia, Belgio, Croazia, Bosnia e Canada, tutte chiuse nelle ore precedenti a scopo cautelativo. Nessun problema all'ambasciata d'Italia, pure chiusa e sgomberata dal personale civile fin dal primo pomeriggio. Attacchi si registrano anche contro due McDonald's e due banche (inclusa una filiale del gruppo italiano Unicredit). La tv riferisce di saccheggi sparsi di negozi (chiusi) sulla principale via commerciale della città, Knez Mihajlova.

Il bilancio degli incident. Il bilancio, parla di un morto e 60 tra feriti e contusi, inclusi 15 poliziotti. Gruppi e gruppetti di violenti, soprattutto giovani, continuano ad aggirarsi per il centro cittadino, ingaggiando scontri con la polizia - presente in forze -e prendendo di mira negozi legati a marchi stranieri (come Benetton), ma anche semplici esercizi commerciali locali: tutti comunque chiusi. Gli Usa hanno ringraziato inizialmente le forze dell'ordine serbe per il loro intervento, che però a più di un osservatore è sembrato volutamente tardivo, ma hanno chiesto alle autorità di Belgrado di rafforzare la sicurezza attorno all'ambasciata statunitense. In tarda serata il Dipartimento di Stato ha definito "non adeguata" la sicurezza intorno all'ambasciata.

Tensione al consolato Usa in Repubblica serba di Bosnia. Disordini sono scoppiati a Banja Luka tra manifestanti e polizia quando alcuni dimostranti sono riusciti a superare il cordone della polizia e a lanciare sassi contro la sede diplomatica Usa. Manifestazione di protesta anche a Sarajevo est da parte di un migliaio di studenti con manifesti con scritte come "Kosovo era, è e sarà serbo".

Sassi contro la polizia al confin. Ancora sconti al confine tra Serbia e Kosovo. Alcune centinaia di veterani delle forze armate serbe hanno lanciato
sassi contro la polizia kosovara e gli agenti cechi della polizia internazionale schierati al posto di confine di Merdare. Incendiati anche alcuni copertoni.

Kostunica: occidente ci vuole umiliare Il primo ministro serbo, Vojislav Kostunica ha accusato le potenze occidentali di voler «umiliare la Serbia» con il riconoscimento del Kosovo, a dispetto del fatto che Belgrado «ha rispettato tutti i suoi impegni internazionali». «Vogliono la nostra umiliazione e vorrebbero che la firmassimo, ma non lo faremo mai», ha proseguito Kostunica, ribadendo che «nessun governante avrà mai dal popolo serbo il mandato di accettare alcun mercato umiliante» in cambio di una resa sulla perdita della sovranità sul Kosovo.

L'Albania cambia i testi di scuola. Il ministro dell'Educazione albanese Genc Pollo ha chiesto che i testi di storia e geografia per la prossima stagione 2008-2009 debbano includere inevitabilmente «questo evento di grande portata per il Kosovo, l'Albania, l'Europa ed il mondo intero».

Il Papa:«Agire con moderazione». Nella «crisi del Kosovo» il Papa «chiede a tutte le parti interessate di agire con prudenza e moderazione, a di cercare soluzioni che favoriscano rispetto reciproco e riconciliazione». Benedetto XVI lo ha detto al neoambasciatore della Serbia Vladeta Jankovic, ricevuto per la presentazione delle credenziali, a quattro giorni dalla dichiarazione di indipendenza del Kosovo. Jankovic ha chiesto il rispetto dell'integrità territoriale e della sovranità del suo paese, inclusa la provincia meridionale del Kosovo. Il portavoce governativo Milivoje Mihajlovic ha dichiarato che l'intento dell'iniziativa è quello di «canalizzare la rabbia della gente verso una protesta pacifica», ma anche di ribadire a voce alta il no della Serbia alla secessione kosovara.


IlMessaggero.it
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
2/22/2008 1:30 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Se l'UE sarà unita (per il momento non lo è) la Serbia sarà costretta a rompere meno e ad adattarsi..






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



2/22/2008 2:09 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Notizia di un'ora fa:

La Russia minaccia l'uso della forza armata nel Kosovo. Lo ha detto l'ambasciatore di Mosca alla Nato. "Se l'Europa lavora al di fuori di una posizione comune, o la Nato infrange il proprio mandato nel Kosovo, si troveranno in conflitto con le Nazioni Unite. A quel punto dovremo procedere con la forza bruta, in altre parole: la forza armata", ha detto Dmitry Rogozin.

Le dichiarazioni di Mosca sono destinate a gettare benzina sul fuoco e ad impensierire seriamente la comunità internazionale, che sulla questione dell'indipendenza dle Kosovo appare divisa.

Un duro attacco agli Stati Uniti arriva dal governo serbo. "Washington ha violato la Carta Onu e la risoluzione 1244 del Consiglio di Sicurezza riconoscendo l'indipendenza del Kosovo", ha detto il portavoce del Partito Democratico della Serbia (DSS) che fa capo al premier Vojislav Kostunica. "Questa è la vera questione che il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite dovrebbe affrontare", ha affermato Branislav Ristivojevic. "Alla richiesta dell'ambasciatore americano all'Onu di verificare le violazioni del diritto internazionale a causa degli incidenti all'ambasciata americana a Belgrado deve corrispondere la questione della più profonda violazione del diritto internazionale da parte degli stessi Stati Uniti".
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
2/22/2008 2:20 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Mi sembra l'inizio della prima guerra mondiale...ehehe
"La Jugoslavia forte dell'appoggio russo accetta solo in parte l'ultimatum austroungarico...eccc..ecc".
Diritti internazionali di chi?! Del popolo albanese di autodeterminarsi? Questo è il diritto da rispettare in questo momento.






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
... GEMELLAGGI ...
FORUMANDO
+Tutti Siti+
Guglielmotell BLOG
UFOOUTLINE
giuggyna.it

 

Utenti online

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:50 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com