Attuality and Society
printprintFacebook



GEMELLAGGI

BENVENUTI

SVC



Micronazione Repubblica Cisalpina



Pensieri, parole, frasi celebri....
<<...nessuno può colpire duro come fa la vita, perciò andando avanti non è importante come colpisci, l'importante è come sai resistere ai colpi, come incassi e se finisci al tappeto hai la forza di rialzarti... così sei un vincente!>>
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

I primi ordigni nucleari: Hiroshima e Nagasaki

Last Update: 11/23/2008 4:48 PM
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
11/23/2008 4:42 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote


Hiroshima e Nagasaki





Kyushu costituiva l’obiettivo principale; l’attacco fu fissato per il novembre 1945, anche se una facile vittoria sembrava improbabile. Lo sbarco a Kyushu non avvenne mai: il governo americano adottò una nuova strategia che si basava sull’uso delle armi nucleari. La prima esplosione atomica, per così dire “di prova”, fu eseguita ad Alamogordo, nel New Mexico, il 16 luglio 1945.

Altre due bombe erano state costruite e si decise di usarle per costringere il Giappone alla resa. Il presidente americano Truman, succeduto a Roosevelt, ordinò i bombardamenti atomici su Hiroshima e Nagasaki, effettuati il 6 e il 9 agosto. Intanto, l’8 agosto, l’Unione Sovietica aveva dichiarato guerra al Giappone; il giorno dopo invase la Manciuria.

l 14 agosto l’imperatore Hirohito fece trasmettere via radio un comunicato che annunciava la resa incondizionata del Giappone. Il 2 settembre, a bordo della corazzata Missouri, nella baia di Tokyo, i rappresentanti del governo nipponico firmarono davanti al generale Mc Arthur il documento di capitolazione.

La prima bomba atomica fu sganciata sulla città giapponese di Hiroshima il 6 agosto 1945, durante la seconda guerra mondiale. L'esplosione rase letteralmente al suolo un'area di oltre 10 km² e uccise almeno 100.000 persone.

Hiroshima

Hiroshima Città del Giappone, affacciata sulla baia di Hiroshima, nella parte sudoccidentale dell'isola di Honshu e capoluogo della prefettura omonima (con una superficie di 8.478 km² e una popolazione di 2.869.555 abitanti nel 2004). Le industrie principali sono quelle tessili, alimentari e meccaniche, i cantieri navali e le distillerie di sakè. L'area circostante, sebbene montuosa, ha fertili vallate dove si coltivano gelsi, riso e grano.

La città fu fondata nel 1594 su sei isole nel delta del fiume Ota. Si sviluppò rapidamente come centro di commerci e dopo il 1868 divenne una base militare. Il 6 agosto 1945, durante la seconda guerra mondiale, Hiroshima fu l'obiettivo della prima bomba atomica. L'esplosione rase al suolo circa il 60% della città (oltre 10 km²). Secondo i dati del Comando supremo interalleato l'ordigno causò 129.558 tra morti, feriti e dispersi, e 176.987 senzatetto (nel 1940 a Hiroshima risiedevano 343.698 persone). Dopo la guerra, la città fu ricostruita quasi completamente e le attività commerciali ripresero gradualmente. A partire dal 1947, il 6 agosto di tutti gli anni, migliaia di persone prendono parte a funzioni religiose multiconfessionali nel parco del Centro della pace, costruito nel punto dove cadde la bomba. Nel 1949 i giapponesi dichiararono Hiroshima santuario internazionale della pace.


Nagasaki

Nagasaki Città del Giappone, sull'isola di Kyushu, situata all'estremità della baia di Nagasaki; è uno dei porti naturali più belli del paese e capoluogo della prefettura omonima (con una superficie di 4.094 km² e una popolazione di 1.511.064 abitanti nel 2004). Oltre a impianti per l'estrazione del carbone e per la produzione di apparecchiature elettriche, sono presenti anche cantieri navali e stabilimenti metallurgici; importante è anche la pesca.

Verso la fine della seconda guerra mondiale, il 9 agosto 1945, tre giorni dopo la distruzione di Hiroshima, un aeroplano dell'aviazione statunitense sganciò una bomba atomica sulla città, distruggendo un terzo dell'abitato e provocando circa 66.000 vittime tra morti e feriti.
Fine del mondo - I Testimoni di Geova hanno sbagliato?Testimoni di Geova Online...34 pt.10/23/2019 10:08 PM by Aquila-58
Bianca BerlinguerTELEGIORNALISTE FANS FORU...11 pt.10/24/2019 12:18 AM by D.Raimondi
Ciao a tuttiRexPlants - Piante Carniv...4 pt.10/23/2019 11:02 PM by Federico Zanatta
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
11/23/2008 4:48 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Perché l'uso dell'armamento nucleare, perché sacrificare 250.000 persone immediatamente e altre 300.000 dilazionate negli anni, per sconfiggere un nemico in forte declino?
Perché non attendere le truppe sovietiche che proprio in quei giorni sono state autorizzate ad intervenire contro il Giappone dalla dichiarazione di guerra da parte dell'Urss?
Perché gli Usa hanno chiesto la resa incondizionata, sapendo che in Giappone l'Imperatore era un Dio in persona e non sarebbe mai stato consegnato, quando poi alla fine l'Imperatore è stato lasciato illeso e al suo posto anche alla resa incondizionata?






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
... GEMELLAGGI ...
FORUMANDO
+Tutti Siti+
Guglielmotell BLOG
UFOOUTLINE
giuggyna.it

 

Utenti online

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:15 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com