Attuality and Society
printprintFacebook



GEMELLAGGI

BENVENUTI

SVC



Micronazione Repubblica Cisalpina



Pensieri, parole, frasi celebri....
<<...nessuno può colpire duro come fa la vita, perciò andando avanti non è importante come colpisci, l'importante è come sai resistere ai colpi, come incassi e se finisci al tappeto hai la forza di rialzarti... così sei un vincente!>>
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Appena rientrato dall'Abruzzo

Last Update: 12/21/2010 11:50 AM
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
4/15/2009 12:43 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Oggi sono stati a fare una spedizione in Abruzzo (due furgoni e un camper) e sono appena rientrato. Ci sono state scosse ieri sera, questa mattina e stasera.
Mostra Evento 1:6 MODELLISMO IN GRANDE MEZZI GRANDI modellismo d...15 pt.10/22/2019 9:46 PM by elefant169
Secondo stint su WoW e taciti accordiAnkie & Friends - L&#...10 pt.10/23/2019 12:17 AM by Inklings
Qual'è il nome di Dio?Testimoni di Geova Online...10 pt.10/23/2019 7:36 AM by Pino2019
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
4/20/2009 4:57 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

ATTUALITA' - Il racconto dei volontari di San Marino in Abruzzo
[Corriere Romagna] Sei giovani, di Rimini e San Marino, in missione: abbiamo portato 800 litri d’acqua, 300 chili di pasta, vestiti e coperte: “siamo pronti a tornare, unitevi a noi”. Sono partiti in sei da Rimini con la precisa volontà di andare in Abruzzo a dare una mano. Alla “spedizione” hanno partecipato: Luca Serafini, Mattia Guidi, Roberto Ciavatta, Danilo, Daniela Malpeli (di Love Fm), Stefano Caporilli, fotografo, e Andrea Olimpi. Si sono mossi martedì scorso per le zone terremotate e sono tornati sabato.

Andrea Olimpi, insieme a Daniela e al fotografo, però sono già pronti per ripartire, per aiutare quella gente che in pochi secondi di catastrofe ha perso tutto: figli, affetti, casa.

“Quella notte - racconta Olimpi - anche il mio letto ha ballato”, come quello di molti. C’era stata l’avvisaglia in serata, ma quel dondolio era molto più forte. Ho acceso la tv ed ho aspettato la notizia del televideo. Terremoto. Abruzzo. Epicentro L Aquila. Il mio pensiero è tornato indietro nel tempo a quando giravo l’Abruzzo con lo zaino in spalla assieme al mio gruppo scout a quando andavamo per grotte con Io Speleo Club Roma. Ho pensato subito una cosa: un terremoto in Abruzzo di questa entità è una cosa devastante. Chi conosce la regione o almeno parte di essa, può sapere che è fatta di tanti piccoli borghi, un patrimonio storico e culturale immenso. Una regione bellissima dal punto di vista naturalistico e paesaggistico, ma difficilissima da gestire in una situazione di emergenza”.

Gli aiuti. Così spiega Olimpi: “Ho subito sentito la voglia di rendermi utile e mi sono attivato utilizzando i mezzi a disposizione: Love Fm, emittente locale privata sammarinese che copre la riviera di Rimini. E’ stata attivata una raccolta di beni di prima necessità e la risposta della popolazione è stata immediata. Hanno iniziato a chiamarci da San Marino, da Rimini e provincia, ma anche da Pesaro e da Urbino. L’idea era quella di portare un aiuto concreto, diretto, e di cercare dei canali altrettanto diretti, attraverso la Protezione Civile presente nei luoghi del sisma. Sapevamo di non poter aiutare migliaia di sfollati abruzzesi, per cui ci siamo concentrati in un punto che fosse alla nostra portata, per non disperdere energie e contribuire nel modo più concreto possibile. L’intenzione era quella di portare avanti un’azione che durasse nel tempo. Così abbiamo compiuto virtualmente un gemellaggio con il Comune di Ocre approvato dal sindaco Gianmatteo Riocci”

San Panfilo d’Ocre.

“Ad Ocre – racconta Andrea – ci siamo arrivati grazie al contatto con un amico, Alfonso, anche lui colpito dal sisma che in 32 secondi gli ha portato via la casa, l’ufficio e Cucciolo, un esemplare di pastore abruzzese. La raccolta è durata dal 7 al 14 aprile. Martedì 14 aprile siamo partiti in sei con due furgoni e un camper per l’Aquila, o meglio per San Panfilo d’Ocre. Le storie da raccontare sarebbero tante, tutte diverse ma alla fine uguali. Sono storie di paura e di dubbi”

Il campo. «Al campo dove siamo di base, quello di San Panfilo d’Ocre, tutto sommato si è raggiunto un buon equilibrio tra operatività dei volontari e quella dei cittadini. Funziona quasi tutto, si sta provvedendo a fare un allacciamento tra la tendopoli e le fognature, la corrente elettrica è arrivata da qualche giorno, mancano poche cose, sarebbe utile una lavastoviglie industriale per evitare il consumo esagerato di piatti, posate e bicchieri di plastica e forse anche una lavatrice per gli indumenti, specialmente per le persone anziane ospiti del centro medico. Ma a parte questo, nel nostro campo, si sta bene.

Con questo primo intervento abbiamo portato oltre 800 litri di acqua, 300 chili di pasta, e poi tanti altri generi alimentari ma anche vestiti e coperte. ll tutto è stato accolto dai sorrisi e i ringraziamenti degli abitanti di San Panfilo, che hanno insistito per farci rimanere a cena con loro nella tenda refettorio del campo. Abbiamo potuto offrire il nostro piccolo grande aiuto grazie al contributo di tanti cittadini, ma anche a quello dell’autonoleggio Arceci di Rimini e la Clou Holiday di San Marino che ci hanno fornito gratuitamente i mezzi e a Titancoop e Fucs di San Marino che ci hanno offerto parte di viveri e materiali.

L’emergenza continua. «Ora l’emergenza a livello di beni di prima necessità sembra essere rientrata. i magazzini dei campi e quelli centrali hanno delle discrete scorte. ll problema vero ora, per gli sfollati, è dal punto di vista psicologico: i dubbi e le paure accompagnano ogni ora delle lunghe giornate nelle tendopoli, dove di fatto non si sa come ammazzare il tempo tra un pasto e l’altro. I nostri amici abruzzesi hanno bisogno di sostegno e compagnia - conclude Olimpi - E proprio in questo senso sarà diretta la seconda parte della nostra iniziativa, che coinvolgerà tutti coloro che hanno voglia, tempo e possibilità di sviluppare progetti di animazione e intrattenimento da portare nei campi del comune di Ocre e non solo».


Corriere Romagna
OFFLINE
Post: 1,828
Post: 481
Registered in: 7/24/2008
Registered in: 9/17/2008
Location: VERONA
Age: 32
Gender: Female
Moderatore
5/10/2009 12:31 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Come hai fatto ad affrontare tutto quello Tia.
Quello che si vede, quello che si percepisce dalle persone è davvero travolgente.
Io sono stata travolta, mi è bastato.
D'accordo io ho vissuto la cosa in modo differente, però andare là per una seconda volta, non ci sono riuscita.
Ho abbandonato,
e pensare che dovevo tornare indietro,
ma non ci sono riuscita.

Mi riporta alla memoria di ciò che ho visto.
Mi riporta alla memoria
quell'angoscia di quella notte
di quelle notti
infinite
Piene di strazio
piene di Agonia
Quei nodi alla gola infiniti
Quella mancanza di ossigeno nei polmoni
Quegli stomaci rivoltati
che si attorcigliavano dallo sgomento
quei vuoti infiniti che lasciavano senza fiato.
I visi
visi che si irrigidivano
diventavano di pietra
rimanevano con lineamenti di orrore.

Sembrava di essere in guerra
forse
un qualcosa di peggiore della guerra.


Appena mi trovai là,
la notte seguente del terremoto,
tutto lo strazio
di quelle persone era talmente
avvolgente
che ti stringevano
fino a toglierti il fiato.

Nel frattempo che l'ossigeno
diminuiva nei polmoni,
le lacrime salivano ininterrottamente,
scroscianti.
E il cuore aumentava i suoi battiti.
Fino ad arrivare alle convulsioni.
Data dalla mancanza di ossigeno
e dall'impossibilità di smettere di piangere.

Ritornare lì in quel luogo era dura, assai dura.
Il mio stomaco andava sotto sopra,
avevo il viso che si irrigidiva.
Gli sforzi di vomito dall'orrore erano forti.
Non riuscivo a rimanere.
12/13/2010 8:32 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

in che posto dell'abruzzo sei stato?
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
12/14/2010 1:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

nel comune di Ocre, precisamente nella frazione di San Panfilo...
...questa è una delle tende in cui ho dormito..
12/14/2010 2:59 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

non conosco la zona
io sono in prov. di pescara
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
12/21/2010 11:50 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

dal punto di vista naturalistico devo dire che è spettacolare...
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
... GEMELLAGGI ...
FORUMANDO
+Tutti Siti+
Guglielmotell BLOG
UFOOUTLINE
giuggyna.it

 

Utenti online

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:04 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com