Attuality and Society
printprintFacebook



GEMELLAGGI

BENVENUTI

SVC



Micronazione Repubblica Cisalpina



Pensieri, parole, frasi celebri....
<<...nessuno può colpire duro come fa la vita, perciò andando avanti non è importante come colpisci, l'importante è come sai resistere ai colpi, come incassi e se finisci al tappeto hai la forza di rialzarti... così sei un vincente!>>
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Il consumismo: una piaga epocale!

Last Update: 6/2/2009 10:52 AM
OFFLINE
Post: 42,725
Post: 26,157
Registered in: 2/28/2004
Registered in: 4/14/2004
Age: 32
Gender: Male
Admin Unico
6/2/2009 10:52 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il consumismo: una piaga epocale!

Con l’ossessione di consumare in modo così sfrenato abbiamo perso la felicità!

Tanto è vero che per la maggior parte dei cittadini italiani è possibile continuare ad essere “consumisti” solo ricorrendo ai prestiti in banca e questo li porta ad indebitandosi sempre di più. Perché se non ci sono i soldi per acquistare l’ultima novità, l’oggetto del desiderio si corre subito in banca per un mutuo, per un debito e così aumentano i pensieri e diminuisce la felicità.

L’anno scorso infatti, in Italia, i debiti sono aumentati del 15% e questo “credito al consumo” sta rimpinguendo le casse dei già ricchi banchieri mentre gli indebitati stanno, praticamente, diventando dei veri e propri “tossicodipendenti degli acquisti”.

Per non cadere nel nuovo “vizio” dei tempi moderni dovremmo pensarci bene prima di firmare certi contratti-capestro perché è importante renderci conto che il consumismo è una piaga e non “la filosofia del capitale” come certi governanti (straricchi!) vogliono farci credere.

Oggi vediamo che non si vale per quel che si è, ma per quanto si ha, per quanto lussuosa è la nostra casa, per quanto sottile è il nostro televisore al plasma, per quanto recente è il modello del nostro fuoristrada e questa è una vera e propria piaga etica. Una piaga che diventa anche sociale perché se tu hai una macchina più grossa della mia, tu hai la villa ed io no, allora io mi sento un fallito, cado nella depressione e mi devo curare con gli antidepressivi….

Il consumismo è, poi, anche una piaga esistenziale perché niente ha più senso al di fuori del numero crescente di oggetti inutili dei quali ci circondiamo e diventa anche una piaga lavorativa perché pur di avere il meglio, il più recente, il più costoso, pur di guadagnare di più, ci sottoponiamo ad ogni schiavitù fisica e psichica.

Il consumismo è anche una vera e propria piaga familiare perché vediamo bene, in questi ultimi anni, quanto siano cresciuti i litigi all’interno delle nostre famiglie che nei giorni liberi dal lavoro, anziché far festa ci stressiamo e ci torturiamo per le troppe rate da pagare, le scadenze, le fideiussioni, i tassi di interesse, le ipoteche, i bollettini eccetera. Tutti debiti che gli italiani, alla fine del 2004, come riportato dal giornale “La Repubblica”, avevano da pagare per quasi 60 miliardi di euro e cioè 116 MILA MILIARDI di vecchie lire. Spaventoso!

Ci sono milioni di individui che hanno, così, perso la libertà, quella minimale, che consiste nel poter scegliere cosa fare domani… perché quando ci si è fatti prendere la mano dalle “scadenze” da pagare si è legati a doppio filo e non si può più scappare da nessuna parte mentre le banche e le “Società di finanziamento”, aiutate anche da una furbesca pubblicità televisiva che incita ai prestiti per comprare, esultano e gongolano all’idea di spolpare i “polli”.

Ma è proprio vero che non si può vivere senza l’home theatre? Senza la berlina da 40 mila euro, senza la vacanza da pagare a rate, senza la liposuzione, senza l’alimentazione bilanciata per il cane? Di tutti questi “prodotti di prima necessità” non possiamo proprio farne a meno? Come “siamo diventati ricchi” noi, italiani del Nord-Est!...

Con tutta la fame che esiste nel modo, quanti di noi riescono ancora a pensare a chi non ce la fa, appena “fuori porta”, per aiutarlo, almeno, a sopravvivere? Quanti di noi si sanno privare del superfluo per fare un minimo di carità? Sono sicuro che, facendolo, ritroveremmo la felicità perduta.

Sen. Walter BIANCO
fonte






ADMIN UNICO diAttuality and Society


Vice Amministratore di FORUMANDO


Moderatore sez.ForumGiornale di FORUMANDO



Mostra Evento 1:6 MODELLISMO IN GRANDE MEZZI GRANDI modellismo d...15 pt.10/22/2019 9:46 PM by elefant169
Secondo stint su WoW e taciti accordiAnkie & Friends - L&#...10 pt.10/23/2019 12:17 AM by Inklings
Wanda Nara ( Tiki Taka )TELEGIORNALISTE FANS FORU...9 pt.10/22/2019 9:17 PM by checcocanto
Il Lago dei CigniEFP5 pt.10/22/2019 3:21 PM by molang
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
... GEMELLAGGI ...
FORUMANDO
+Tutti Siti+
Guglielmotell BLOG
UFOOUTLINE
giuggyna.it

 

Utenti online

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:20 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com